Questo sito web utilizza cookies per migliorare la tua navigazione e servirti un servizio personalizzato. La navigazione sul nostro sito ne comporta l'accettazione. Per cambiare la configurazione o ottenere ulteriori informazioni, ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy.

IL SITO E' IN MANUTENZIONE, NON VI PREOCCUPATE SE SI SPAGINA, SIAMO AL LAVORO PER VOI

CRICETO

cricetoCRICETO (Cricetus cricetus)

Il criceto è un piccolo roditore di 8-10 cm. La durata della sua vita è attorno ai 2-3 anni. La sua forma è raccolta e arrotondata. Il pelo presenta varie colorazioni: bianco, marrone, beige o grigio con striature nere sul dorso (criceto siberiano). Gli occhi sono vispi e tondi. La coda è minuta. Presenta degli incisivi a crescita continua come tutti i roditori. All'interno della bocca presenta delle tasche per immagazzinare e trasportare il cibo alla tana. Per distinguere un maschio da una femmina è importante osservare la distanza tra l'organo genitale e l'ano. Infatti nel maschio la distanza è quasi doppia che nella femmina. Ciò è importante perchè nel maschio i testicoli sono ritenuti nell'addome e fuoriescono solo durante il periodo degli accoppiamenti. Attorno ai 3 mesi il criceto si può ritenere sessualmente attivo e da quel momento si può accoppiare per tutto l'anno. Dopo circa 16 giorni di gestazione la femmina può mettere al mondo anche 8 cuccioli.

Il criceto è un animale prevalentemente notturno. E' importante specificare che è un animale solitario che normalmente non vive in gruppo ed entra a contatto con i propri simili solo nel periodo degli amori. Per questo motivo sarebbe bene acquistarne uno solo altrimenti si andrebbe incontro a conflitti con esito spesso fatale. E' un animaletto vispo e vivace ma se spaventato può anche mordere. Può anche andare in letargo se la temperatura circostante è bassa (circa sotto i 10°). Durante il giorno tende a stare nascosto e a dormire.

La gabbia si deve sviluppare in larghezza. Le misure ideali per un criceto solo sono di 30 x 60. Le sbarre devono essere in ferro per evitare che vengano rosicchiate.Il fondo in plastica va ricoperto con un abbondante strato di segatura (il criceto ama nascondersi). Importante è la casetta, un rifugio per sentirsi protetto da non violare per rispetto dell'animale. Vanno poi poste le ciotoline e l'abbeveratoio a "biberon" per evitare che l'acqua si sporchi.Non possono mancare per questi animaletti attivi e vivaci dei giochi come la ruota, il tunnel,la scaletta..ecc. Sarebbe opportuno inoltre aggiungere dei legnetti affinchè possano regolare la crescita dei denti rosicchiandoli un po'.

Per quanto riguarda l'alimentazione esistono in commercio delle apposite confezioni di sementi per criceti. In ogni caso si può completare la dieta aggiungendo ogni tanto della frutta e della verdura (mela,lattuga,pera ecc). L'importante è che quest'ultime non vengano somministrate in abbondanza (possono provocare diarrea), fredde o bagnate.Si può ancora aggiungere del formaggio e del pane secco. Vanno evitati dolci, caramelle, biscotti che sono dannosi per l'animaletto.

Se si possiede una coppia e si desidera farla riprodurre le attenzioni da avere sono molte. La femmina durante il calore è agitata e nervosa. Accetta il maschio solo nel momento opportuno per l'accoppiamento altrimenti si mostra aggressiva a e territoriale. E' bene quindi che l'incontro tra i due avvenga in una gabbia abbastanza grande. Una volta che l'accoppiamento è stato effettuato, la femmina comincia a preparare il nido strappandosi anche delle ciocche di pelo per renderlo più confortevole. E' importante che la femmina venga lasciata tranquilla anche dopo il parto. Infatti qualsiasi fattore di stress potrebbe portarla a rifiutare i piccoli o a ucciderli (arriva a mangiarseli). Alcuni fattori di stress sono: la nostra presenza, un numero di criceti elevato nella stessa gabbia, carenza di cibo, accoppiamento precoce, ecc. Attenzione comunque: più sono i criceti più alto è il rischio che arrivino a uccidersi l'uno con l'altro. Se si vuole in ogni caso possedere una coppia è bene accertarsi che si tratti di un maschio ed una femmina. Due esemplari dello stesso sesso raramente vanno d'accordo.