Questo sito web utilizza cookies per migliorare la tua navigazione e servirti un servizio personalizzato. La navigazione sul nostro sito ne comporta l'accettazione. Per cambiare la configurazione o ottenere ulteriori informazioni, ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy.

IL SITO E' IN MANUTENZIONE, NON VI PREOCCUPATE SE SI SPAGINA, SIAMO AL LAVORO PER VOI

CINCILLA'

cinciIL CINCILLA'

Il cincillà appartiene alla famiglia dei roditori. Il corpo è raccolto e tozzo e può arrivare a 35 cm esclusa la coda. Il peso varia dai 500 agli 800 g. Gli arti posteriori sono più sviluppati degli anteriori che invece vengono utilizzati per manipolare il cibo grazie alla loro mobilità. La testa è breve con 2 orecchie arrotondate. Possiede 2 incisivi superiori e 2 inferiori a crescita continua. La vista così come l'udito sono molto sviluppati. Il pelo arriva anche a 4 cm ed è morbidissimo, può essere grigio (più frequente), bianco e, molto più raro nero. Il maschio molto spesso non presenta i testicoli esteriormente in quanto sono ritenuti all'interno dell'addome e il suo piccolo pene può essere facilmente confuso con il clitoride sviluppato della femmina. Allora è necessaria una leggera pressione in corrispondenza del prepuzio per estroflettere il pene o a livello della regione inguinale per identificarne i testicoli.La vita media è di 8-10 anni, piuttosto longeva. Raggiunge la maturità sessuale attorno a 6-8 mesi e, dopo una gestazione di circa 111 gg., la femmina può mettere al mondo da 1 a 3 cuccioli.

Si tratta di un animale molto attivo e vivace, ma anche timido. L'animale può essere acquistato solo o in coppia (maschio e femmina). E' consigliabile non avere due soggetti dello stesso sesso perchè potrebbero aggreddirsi tra loro. Il cincillà si mostra più attivo verso le ore serali. Ha spesso l'abitudine di rotolarsi nella polvere o nella sabbia (bagno di sabbia) per mantenere il pelo asciutto dall'umidità e pulito. Altra caratteristica del cincillà è quella di mangiare le proprie feci. Ciò avviene perché quest'ultime sono ricche di sostanze nutritive e dei batteri intestinali indispensabili per l'animale per digerire la cellulosa. ALLOGGIAMENTO Il cincillà necessita di una gabbia abbastanza grande e che tenga conto anche dell'altezza che deve essere di minimo 40 cm. Ideale sarebbe una gabbia di 80x60x80. Ideale sarebbe una gabbia con fondo liscio per non ferire le zampette.All'interno dev'essere sistemata una casetta, molto importante per il cincillà che ama sentirsi protetto.Per disporre il mangiare è necessario avere delle ciotoline possibilmente fissate alla gabbia per evitare che l'animaletto le rovesci o ci sporchi dentro. Serve poi una piccola rastrelliera metallica fissata alla parete per contenere il fieno e un abbeveratoio a sifone.Sarebbe bene disporre anche dei legnetti per permettere al cincillà di regolarsi i denti e una vaschetta contenente sabbia (con l'aggiunta di un po' di borotalco) per i bagni di sabbia.La gabbia va posizionata in un ambiente tranquillo, lontano da fonti di calore o spifferi d'aria.

L'alimentazione corretta in questi animali è molto importante perché degli squilibri sono spesso causa di problemi all'apparato intestinale e di solito con esito letale. L'alimentazione è composta da pallets e da miscele vegetali (Non vanno somministrati eccessivamente i semi di girasole in quanto ricchi di grassi e dannosi, se presi, in eccesso) Frutta e verdura fresca, ma non troppa perché potrebbe provocare diarrea. Tra la frutta si possono dare mele, pere, banane ecc. Tra la verdura la lattuga, le carote. Per completare la dieta si può aggiungere formaggio, pane secco, tuorlo d'uovo e fieno (importante per una buona funzionalità intestinale)Vanno invece evitati i dolci (biscotti, cioccolata, caramelle) e la frutta e le erbe selvatiche. E' preferibile somministrare il cibo nelle ore serali quando l'animale è più attivo.