Questo sito web utilizza cookies per migliorare la tua navigazione e servirti un servizio personalizzato. La navigazione sul nostro sito ne comporta l'accettazione. Per cambiare la configurazione o ottenere ulteriori informazioni, ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy.

IL SITO E' IN MANUTENZIONE, NON VI PREOCCUPATE SE SI SPAGINA, SIAMO AL LAVORO PER VOI

PERSIANO

persianoSi ritiene che questa razza derivi dal gatto selvatico a pelo lungo di Manul, originario dell’Asia orientale. Esemplari massicci giunsero in Turchia portati dai mercanti e da lì in Inghilterra, dove subirono un’evoluzione dovuta alla selezione degli allevatori. Le caratteristiche vennero notevolmente modificate, tanto che molti studiosi considerano patria del persiano proprio l’Inghilterra.

Eì un gatto abbastanza grosso e massiccio, senza essere grasso. La testa è larga e rotonda, con guance piene e zigomi alti. Nei primi esemplari il naso era abbastanza lungo; in seguito la selezione portò a ottenere esemplari dal naso sempre più corto. Purtroppo però questi gatti soffrivano di gravi problemi respiratori, perciò nell’odierno standard la canna nasale è breve, ma non corta come nella varietà "ipertipico". Lo stop è molto pronunciato e in generale fronte, naso e mento sono allineati. Le orecchie sono piccole e tonde, ben distanziate e con ciuffi di pelo all’interno; gli occhi sono grandi e rotondi, nella maggior parte dei casi color oro-rame. E’ ammesso il colore verde in alcune varietà; occhi blu o di colore impari sono frequenti nel persiano a pelo bianco. Le zampe sono corte e massicce, i piedi sono tondi con ciuffi di pelo interdigitali. La coda è corta, con molti peli e viene portata bassa.

Ha un pelo molto lungo, soprattutto a livello della gorgiera e delle cosce; è setoso, brillante, folto e sono ammessi tutti i colori. Questo tipo di pelo richiede cure continue: il gatto va spazzolato tutti i giorni con un pettine a denti larghi per evitare la formazione di nodi. In particolar modo durante il periodo della muta è meglio intensificare le spazzolate per rimuovere tutti i peli morti che, se ingeriti, possono causare la formazione di un bolo di pelo che può portare all’occlusione intestinale. E’ necessario abituare l’animale a fare il bagno almeno una volta al mese, premurandosi di asciugarlo bene con un asciugamano o con il phon. Nella zona sott’orbitale il pelo può facilmente ingiallire a causa della lacrimazione abbondante dovuta all’occlusione del canale naso-lacrimale, inevitabile per la conformazione della zona occhio-naso. Esistono in commercio dei prodotti specifici per smacchiare il pelo e bisognerebbe detergere gli occhi con un batuffolo di cotone almeno una volta al giorno

E' un gatto molto calmo e non si lascia coinvolgere facilmente da ciò che avviene intorno a lui. La sua figura esprime eleganza e raffinatezza ed è perciò il tipico gatto da salotto.