Questo sito web utilizza cookies per migliorare la tua navigazione e servirti un servizio personalizzato. La navigazione sul nostro sito ne comporta l'accettazione. Per cambiare la configurazione o ottenere ulteriori informazioni, ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy.

IL SITO E' IN MANUTENZIONE, NON VI PREOCCUPATE SE SI SPAGINA, SIAMO AL LAVORO PER VOI

ABISSINO

abissinoNonostante il nome, l’antenato del gatto abissino proveniva dall’oriente. Suo parente prossimo potrebbe essere il soriano: la tigratura è scomparsa, ma è ancora visibile la M caratteristica sulla fronte. Questa razza si è però sviluppata e diffusa in Africa molti secoli fa: ne esistono testimonianze nell’iconografia egiziana. L’abissino venne riconosciuto come razza solo nel 1882 a Londra.

Questo gatto appare molto elegante, con corpo slanciato e muscoloso, di medie dimensioni. Il collo e le zampe sono molto lunghi, le orecchie sono grandi e distanziate terminanti con ciuffetti di pelo. Gli occhi sono a mandorla, generalmente verdi o nocciola con dei profili più scuri. La coda è abbastanza lunga e si assottiglia verso il fondo.

Il mantello è corto, fitto, aderente, cangiante dei colori tipici del deserto. Questo particolare tipo di pelo in gergo tecnico si chiama "ticked", picchiettato. I colori ammessi sono:

 

lepre: ticking bruno su fondo albicocca

rosso: ticking cannella su fondo albicocca

blu: ticking grigio-blu su fondo blu

fown: ticking beige-rosa su fondo avorio

silver: ticking di vari colori su fondo bianco-argento liliac chocolate.

E' dotato di grandi energie che in genere esprime nel gioco. E’ quindi un gatto molto attivo e agile, ama la compagnia di poche persone e non gradisce le coccole prolungate.