Questo sito web utilizza cookies per migliorare la tua navigazione e servirti un servizio personalizzato. La navigazione sul nostro sito ne comporta l'accettazione. Per cambiare la configurazione o ottenere ulteriori informazioni, ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy.

IL SITO E' IN MANUTENZIONE, NON VI PREOCCUPATE SE SI SPAGINA, SIAMO AL LAVORO PER VOI

DOBERMANN

dobermann

La sua nascita è recente, fra il 1850 e il 1870, in Turingia. Il nome deriva da Federico Luigi Dobermann, un esattore di imposte che “creò” un cane che gli fosse utile per allontanare i male intenzionati. C’è chi afferma che il Dobermann è un misto fra il Pinscher tedesco e il Rottweiller.

La statura è di circa 68 cm per i maschi e circa 65 cm per le femmine, corporatura asciutta e muscolosa. Stop moderato, tartufo nero, dentatura a forbice, occhi scuri, orecchie alte ed erette, tagliate in misura proporzionale alla testa. Collo abbastanza lungo e muscoloso, corpo corto e solido, groppa 

arrotondata, coda tagliata. Il pelo è corto, liscio, duro e fitto, può essere nero o marrone scuro/blu (non appartenente allo standard di gara) con focature rosso ruggine ben delimitate. Si nota per il suo grande temperamento, è coraggioso, intelligente ed oltremodo affezionato al padrone, diffida degli estranei.

Da molti è considerato pericoloso, ma in realtà è un cane che necessita del padrone giusto, che gli voglia bene, ma che gli faccia capire chi comanda senza però sottometterlo, per limitare la sua indole impetuosa. E' il cane

da difesa per eccellenza, grazie alle sue doti di fedeltà e forza. Spesso viene impiegato nella polizia e nell’esercito, come porta-ordini, porta-feriti.