Questo sito web utilizza cookies per migliorare la tua navigazione e servirti un servizio personalizzato. La navigazione sul nostro sito ne comporta l'accettazione. Per cambiare la configurazione o ottenere ulteriori informazioni, ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy.

IL SITO E' IN MANUTENZIONE, NON VI PREOCCUPATE SE SI SPAGINA, SIAMO AL LAVORO PER VOI

La Giraffa: LA DIETA

In realtà, la giraffa potrebbe vivere per più di un mese senza bere perchè ricava l'acqua dalle foglie e non dall'erba; tanto è che a differenza di molti erbivori africani, non migra durante la stagione secca. Naturalmente il cibo della giraffa è adeguato alla sua conformazione. L'animale è poco adatto a pascere l'erba da terra, ma possiede tutti i requisiti per nutrirsi del fogliame degli alberi, servendosi soprattutto della lingua assai mobile che può raggiungere i 45 cm di lunghezza; la maggior parte dei ruminanti usa la lingua per cogliere il cibo, ma nessuno ne fa un uso talmente esclusivo quanto la giraffa. Spesso strappa le foglie dagli alberi facendo passare i ramoscelli fra i denti. Nella vita libera si nutre principalmente di rami, gemme e foglie di acacia o di mimosa di varie specie che caratterizzano ora la parte settentrionale dell'Africa ora quella meridionale; a nord non disdegna le piante rampicanti che in quelle regioni avvolgono gli alberi delle foreste. Raramente la giraffa si nutre dell'erba della savana, benchè la mangi quando è ancora verde. Essa rumina tenendosi in posizione eretta e solitamente durante la notte, ma tale operazione sembra duri in lei un tempo minore che per gli altri ruminanti.

Una vista acuta per stare in guardia!

Si racconta, come un allegro aneddoto, che più di una signora sia stata derubata dei fiori sul cappello da qualche giraffa a cui si era avvicinata. Ciò denota come la giraffa si lasci guidare dalla vista più che dall'olfatto; la vista è infatti il senso più sviluppato! Poiché la sua testa è posta molto in alto ha infatti un campo visivo notevolmente ampio e così la sua abilità nello scoprire un pericolo non ha rivali e molti altri Ungulati africani ricercano la sua compagnia in quanto si fidano di questa sua virtù per avvistare i predatori che si avvicinano. In generale, comunque, gli organi di senso sono molto sviluppati: la giraffa è una creatura intelligente, amabile e, in confronto alla sua altezza, buona, pacifica e dolce. Vive in buon accordo non solo con i suoi simili, ma anche con altri animali finché questi non si rendano fastidiosi o pericolosi. In caso di necessità, si difende molto bene non con le corna, ma con poderosi colpi delle lunghe e forti zampe. I principali nemici della giraffa sono infatti il leone, il leopardo, la iena ed il licaone anche se la minaccia riguarda quasi esclusivamente gli individui più giovani. Solo i leoni sono però capaci di abbattere una giraffa adulta, tuttavia si tratta di un'impresa ardua in quanto un leone solitario rischia solitamente la morte.